Opzioni Binarie e Money Management

14 Jan

La gestione dei propri soldi nelle opzioni binarie è un aspetto molto importante per la definizione di un piano di trading vincente. Il Money management è infatti essenziale nel trading con le opzioni binarie, almeno quanto nella vita di tutti i giorni, per questo è importante concentrarsi sull’implementazione di una strategia, aspetto troppo spesso trascurato.
Come avviene nel Forex, coloro che investono in opzioni binarie devono concentrarsi ed adottare con disciplina una strategia di gestione dei propri soldi. Le opzioni binarie infatti possono essere difficili in quanto i risultati sono molto veloci e spesso non adottando una strategia opportuna si finisce facilmente per farsi coinvolgere dalle emozioni. Anche se le perdite possono essere limitate ai pochi soldi che vengono scambiati, alla lunga se non si ha una visione di insieme si rischia di perdere facilmente la somma investita. Per questo un investitore che abbia testa dovrebbe praticare una strategia di money management appropriata al proprio livello di rischio.

Ci sono molti investitori che adottano in partenza degli ottimi sistemi di trading e pertanto non si preoccupano di adottare una strategia di gestione di propri soldi. Purtroppo però con il passare del tempo ci si rende conto che non esistono investitori efficaci che non adottino una solida strategia di gestione del proprio portfolio finanziario.

La gestione del proprio portfolio di opzioni binarie è un concetto che tende a prepararti ai pericoli presenti nel trading. Infatti questa strategia permette al trader di rendersi conto se può effettivamente permettersi di prendere un determinato rischio. La regola d’oro è la stessa che vale per il trading forex: l’investitore deve operare solamente quei soldi extra che può permettersi di perdere.

Le opzioni binarie permettono di crearsi una strategia di money management che riguardi diversi aspetti del trading. In particolare, alcuni dei fattori che si devono considerare per mettere in atto tale strategia sono il capitale disponibile, il capitale che si può perdere in una singola operazione e la quantità che un trader può investire in una singola operazione.

Lo scopo si ogni investitore, sia nel forex che nelle binary options è sempre il solito, ovvero il profitto. Il profitto a lungo termine è un obiettivo molto più difficile da ottenere del profitto a breve. Ad ogni modo gli investitori nelle opzioni binarie devono per prima cosa prendere come assunto che non si possono vincere tutti i trade. Le perdite fanno parte dell’esperienza di ogni trader e sono inevitabili. Ad ogni modo una buona strategia di gestione dei soldi nelle opzioni binarie può aiutare gli investitori a minimizzare tali perdite e ad assicurare agli investitori che le vincite saranno maggiori delle perdite.

Alcune volte all’investitore capita di entrare in una posizione perché si sente che un determinato asset salirà o scenderà. Questa situazione è normalmente associata alle proprie emozioni. Non importa quale sia la posizione in cui vogliamo entrare, ma è importante che i sentimenti fisici siano sempre supportati da fatti obiettivamente verificabili. Avere un approccio cauto sulle opzioni binarie è molto più sicuro che dare seguito alle proprie emozioni del momento.

Un altro buon consiglio è quello di diversificare il proprio portafoglio di trading. Dal momento che le opzioni binarie offrono un vasto paniere di titoli da scegliere. La volatilità implicita alle coppie di valute è chiaramente molto diversa da quella che riguarda le commoidities o le azioni. Per questo i guadagni possono essere diversi a seconda dello strumento scelto.

Tenere d’occhio le notizie è un altro buon consiglio, ci sono molti fattori dell’analisi fondamentale che possono essere presi come spunto per effettuare delle operazioni. Le notizie economiche infatti portano spesso a movimenti di mercato. Essere disciplinati anche in questo caso può portare degli ottimi risultati.

Bisogna attendersi delle perdite ed accettarle positivamente. Imparare dagli errori, come nella vita, è anche nel trading un aspetto fondamentale. Perdere non deve essere un motivo per reagire cercando di recuperare immediatamente, ma si devono identificare i fattori e capire gli aspetti di cui non si è tenuto di conto per poi migliorarsi.

Anche per questo è importante partire dal basso, soprattutto nel caso si sia dei principianti. Non bisogna mai cadere nella trappola delle emozioni ed investire troppo nel singolo trade. Fare trading con piccole quantità permette di mantenere un approccio disciplinato. La maggioranza dei brokers di opzioni accettano un investimento minimo tra i 10 ed i 30 euro, tanto vale utilizzare questo aspetto a proprio vantaggio e non buttarsi subito a capofitto nel trading.

Non bisogna assolutamente aspettarsi di trarre profitto subito con il primo deposito. Sia che si investano 300 euro o 5000 vale sempre la stessa regola: prima di tutto imparare i meccanismi, investire piccole cifre finché non ci si sente sicuri. Questo riuscirà a creare il livello di confidenza giusto nel trader, che potrà capire come funzionano gli indicatori e le notizie economiche, capire come migliorare la propria strategia di trading e minimizzare le perdite. Uno delle caratteristiche principali di un trader di successo è quindi avere una buona strategia di gestione dei propri soldi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *