Come Utilizzare Facebook per l’Azienda

14 Mar

Se vi siete avvicinati a Facebook per creare delle strategie di marketing, molto probabilmente vi sarete fatti questa domanda: «Meglio una pagina, un gruppo o un profilo su Facebook?». A questo quesito vi do una notizia buona e un’altra cattiva. Quale volete leggere per prima? 🙂

Allora, la buona notizia è che non siete gli unici ad essere confusi, mentre quella cattiva è che dovete assolutamente capire cosa fare per avviare delle strategie di marketing di successo con Facebook.

Anche se a prima vista queste funzioni possono sembrare uguali, in realtà ci sono grandi distinzioni. Per ottenere risultati con Facebook, dovete fare chiarezza sulla questione.

Il profilo personale di Facebook: la vostra casa

Il profilo personale è il punto di partenza obbligatorio su Facebook. Immaginatelo come la vostra carta d’identità. Senza non potete “circolare” e passare alle pagine e ai gruppi in quanto limitati ai possessori di un profilo personale. L’impostazione di un secondo account e l’uso del profilo personale per promuovere un’azienda violano i termini di Facebook, che potrebbe rimuovere tutti i vostri profili (un vero peccato se avete lavorato duramente per costruirvi una rete sociale).

Quindi, il profilo personale di Facebook riguarda l’individuo. Anche se il vostro obiettivo è costruire rapporti d’affari, dovete crearvi un profilo personale. Questo richiede un po’ più di presenza di spirito, in quanto uno strumento estremamente utile sia per eseguire delle strategie di marketing mirate ma anche per la gestione della reputazione online (il curriculum vitae tradizionale ha perso la sua efficacia).

Il profilo personale di Facebook, si limita a 5000 contatti/amici (l’utente medio personale ha circa 120 contatti).

Ora che avete capito cosa sia un profilo personale, evitate di inviarmi inviti di amicizia per la vostra azienda. Perché? Come, ancora non avete capito per quale motivo cancello gli inviti di amicizia su Facebook da parte delle aziende?

La pagina di Facebook: il vostro ufficio

Progettate la vostra pagina di Facebook come una sorta di mini-negozio. Come tale, utilizzate un linguaggio amichevole, informale, ma professionale. Fornite informazioni utili, link ad articoli e post del vostro blog aziendale, immagini e video. Insomma, tutto ciò che crea un valore percepibile. Poiché tutti gli aggiornamenti di stato appaiono nelle home dei vostri fans (rendendola visibile a tutti i loro amici), le pagine di Facebook contribuiscono ad avviare strategie di marketing virali.

Inoltre, le pagine su Facebook sono munite di strumenti di analisi, che consentono di monitorare i vostri progressi. Con il numero illimitato di contatti, diventa la scelta migliore per le imprese. Per ottimizzarla al meglio, vi consiglio di trasformare una pagina di Facebook in un mini sito.

Gruppi di Facebook: i club

Trovate persone affini attraverso i gruppi di Facebook. Un gruppo può essere organizzato intorno alla vostra attività o prodotto, la creazione di una comunità, purché fornisca qualcosa di valore ai vostri “soci”. I gruppi non sono il luogo per le strategie di marketing aggressive, ma bensì un forum dove i clienti possono ricevere consigli su come usare i prodotti che vendete.

I gruppi su Facebook possono essere “aperti”, “chiusi” o addirittura segreti, soltanto i soci e gli invitati sono a conoscenza dell’esistenza.