Forex – Strategia di Trading con i Breakout della Linea di Tendenza

14 Aug

Quando si fa forex è molto importante avere a propria disposizione delle strategie ottimali per poter guadagnare denaro. Una cosa importante è fare del profitto costante. Per farlo ci vuole la giusta strategia, ma anche pazienza, avere il controllo delle emozioni e avere delle buone capacità di gestione del denaro. Dal punto di vista delle strategie, vediamo una semplice strategia di breakout della trendline.

Si tratta di un metodo di fare trading piuttosto buono, anche perché è semplice, facile da seguire e può effettivamente generare un profitto se si ha la giusta mentalità. In primo luogo bisogna aprire il grafico di una coppia di valute nella propria piattaforma di trading. Una coppia di valute su cui operare può essere la EUR / USD, ma il discorso vale anche con altre coppie. Vai dunque alla rappresentazione oraria del grafico e applica un indicatore semplice di media mobile fissato a 200.

La media mobile sta per essere usata come un filtro di direzione. Se il prezzo è al di sopra della media mobile, allora si cercherà di aprire posizioni long, al contrario se il prezzo si trova al di sotto della media mobile, allora si apriranno delle posizioni short.

Prima di poter acquistare o di vendere, però, abbiamo bisogno di quello che viene chiamato trigger. Praticamente si tratta di un punto in cui ci sarà effettivamente la possibilità di acquistare o di vendere. Qui è dove le trendlines entrano in gioco. Bisogna dunque creare una linea di tendenza, cosa molto facile e semplice da fare.Di solito nella creazione della linea di tendenza la nostra piattaforma di trading ci aiuta dandoci degli strumenti appositi. Solitamente per crearla basta solo cliccare sulla funzionalità apposita e scegliere i due punti da unire. Dopo aver creato la linea sarà, ad esempio, possibile riposizionare usando i punti che si trovano alle due estremità della linea stessa.

Se il prezzo è al di sopra della media mobile si crea una linea di tendenza che sia sempre rivolta verso il basso e che viene disegnata partendo dai punti di massimo. Dopo aver tracciato la nostra linea di tendenza non dobbiamo fare altro che attendere che una candela chiuda al di sopra della stessa. Appena lo fa si può entrare nella posizione acquistando la coppia di valute. Per quanto riguarda il profitto da raggiungere prima di chiudere, si può scegliere di puntare ad una linea di tendenza più elevata e, dal momento in cui la coppia di valute tocca tale linea di tendenza, si chiude la posizione, oppure si può scegliere di impostare la chiusura ad un valore fisso di pips. Lo stop loss può essere impostato alla stessa distanza.

La posizione esattamente contraria a quella buy che abbiamo visto prima è la sell. Se il prezzo è al di sotto della media mobile allora possiamo creare una trendline sempre rivolta verso l’alto, disegnata partendo dai due valori di minimo. In questo modo quando il prezzo arriva a scendere al di sotto della linea di tendenza si può aprire una posizione short. Anche in questo caso si può impostare il profitto così come abbiamo detto prima e lo stesso discorso vale anche per gli stop loss.

Prima di iniziare ad utilizzare nella pratica questa strategia di trading conviene sempre provarla nel proprio account demo, in maniera da capire come funziona e da sapere come agire quando la si porterà nella pratica del trading reale. Risulta essere importante essere in grado di individuare velocemente le linee di tendenza e di crearle al volo, per non perdere pip preziosi e soprattutto per aprire delle posizioni che siano le più precise possibile. Inoltre è possibile utilizzare termini temporali diversi, non c’è bisogno di rimanere stretti sul grafico ad un’ora.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *